home NG Eventi, NG Archivio Un lungo week-end da campioni: Jumping Longines Crans-Montana: 28-31 luglio.

Un lungo week-end da campioni: Jumping Longines Crans-Montana: 28-31 luglio.

2012_cavalier_DenisEmery

In sella  al suo mitico cavallo bianco,  un cavaliere in tenuta equestre e posa olimpica, si lancia oltre la montagna imbiancata che sormonta con un balzo prodigioso, sullo sfondo di un cielo azzurro.

E’  l’immagine che mescola fantasia a realtà, firmata da Emilie Lacroix e non poteva restituire al meglio l’idea di sfida che rappresenta l’attesissimo  Jumping Longines Crans-Montana in programma da giovedì 28 a domenica 31 luglio nell’incantevole cittadina alpina, nel cuore del Vallese in Svizzera, posta su un altipiano a  1500 metri di altezza a strapiombo sulla valle del Rodano.

Lungo il percorso del paddock che misura 70 per 43 metri, costellato di ostacoli alti 150 cm, come si addice a un Gran Premio, si sfideranno i più autorevoli rappresentanti di questo prestigioso sport equestre, nella categoria uomini e donne, provenienti da quindici nazioni. Un evento sportivo, dunque,  ma dal fascino internazionale, che richiamerà, a detta degli organizzatori, almeno diecimila persone che resteranno semplicemente ad occhi aperti a osservare le imprese dei più grandi campioni della specialità del salto ostacoli, tanto che alcuni di essi saranno chiamati, il prossimo agosto,  a partecipare ai giochi olimpici di Rio. Come Steve Guerdat, il campione in carica di salto ostacoli agli ultimi giochi olimpici di Londra.

Steve Guerdat, campione in carica nel salto ostacoli agli ultimi giochi olimpici di Londra
Steve Guerdat, campione in carica nel salto ostacoli agli ultimi giochi olimpici di Londra

Seppure nello spazio concentrato di pochi giorni, Crans-Montana rivivrà l’atmosfera ‘pétillante’ della Belle Epoque con strascico di  auto di lusso, abiti eleganti dai cappellini originali, cocktails, feste e inviti a cena. Non mancheranno i bei nomi che troveranno posto nella tribuna aAffiched Est del paddock, l’area Vip per intenderci,  accanto al trendy bar-risto-club Zero Dix, solleticati non solo dalla presenza, tra i partner, dei rappresentanti di una grande casata di banchieri, quali i Rothschild, ma anche della prestigiosa maison Longines –che è anche cronometrista ufficiale della manifestazione- e che da sempre ha un legame con questo nobile sport a cui si addicono valori quali l’eleganza, la precisione e il coraggio.

Il montepremi che si spartiranno i cavalieri, oltre un centinaio con al seguito trecento cavalli,(sistemati nell’ area terrazzata del lussuoso hotel Chetzeron, con a disposizione fieno fresco di alpeggio)

Affiche  d’Emilie Lacroix par PIM (Sportsguide SA)

è di quelli di tutto rispetto: complessivamente 180 mila franchi svizzeri

(suddivisi per i diversi tornei durante le giornate di qualificazione) di cui 55 mila per il solo Grand Prix Longines che scoccherà alle 14 in punto ( ora Longines…) di domenica 31 luglio.

L’idea originale di far tornare una competizione equestre di tutto prestigio nel cuore del Vallese è da attribuire ai responsabili dell’associazione Jumping-Crans-Montana, ovvero François Besençon (presidente) e Yves Rytz, entrambi molto inseriti nel circuito delle competizioni equestri in Svizzera,  insieme a Daniel Perroud, grande organizzatore di eventi sportivi.

Il quale riassume così la genesi dell’impresa sportiva: “Era semplicemente impensabile che Crans-Montana con il suo panorama straordinario, non fosse inserita nel calendario ippico internazionale”. Albert Valloni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Informativa
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Privacy Policy

Chiudi