home NG Primo Piano, NG Stile A tempo di Streetwear! Imperdibile Maze Festival -dal 29 giugno al 1 luglio- a Torino.

A tempo di Streetwear! Imperdibile Maze Festival -dal 29 giugno al 1 luglio- a Torino.

Torino.MAZE FESTIVAL Holyland Fashion Show.

Stile

by Albert Valloni

June 26, 2018

 

Quali saranno i nuovi stili di culto per gli amanti dello streetwear? Difficile anticiparli perché le mode in questo caso cambiano non di stagione in stagione ma di settimana in settimana contagiati da influencer che si muovono rapidi e scaltri su piattaforme Social tipo Instagram, Twitter e YouTube (abbiamo sicuramente dimenticato altri protagonisti nella galassia dei Social, tipo Telegram che ha già preso il posto della messaggistica ultrarapida e gratuita di What’s Up). E che dire dei giovani che si affidano ancora a Facebook? Semplicemente superati…Sempre di meno quelli che lo usano nell’estate targata 2018.

Nell’arena dell’ex Borsa Porta Valori di Torino salgono le quotazioni dello Streewear!
Il flyer dell’edizione del Maze Festival 2018.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma nessuno (chiedetelo pure agli esperti in materia come ai futurologi) è in grado di prevedere le prossime tendenze nella moda. L’unico evento a livello nazionale (e oserei dire internazionale) capace di mettere a fuoco come un potente telescopio  interstellare stili e tendenze nel settore dello Streetwear e della Streetfashion (più portabile con quel tocco di eleganza in più) è il Maze Festival  di Torino ( dal 29/6 al 1/7), giunto alla seconda edizione in piazzale Valdo Fusi nella sede dell’ex Borsa Porta Valori (di per sé un gioiellino di architettura modernista disegnato dagli architetti Gabetti e Isola nel lontano ’56: una cupola di calcestruzzo senza far uso di colonne)

 

 

 

 

 

 

Quest’anno tra le anteprime, oltre alla presenza in passerella della top model italo-filippina Ambra Battilana Gutierrez (nell’articolo precedente), venticinquenne di una sensualità mozzafiato, ci sono dei brand ancora poco conosciuti al grande pubblico, ma che stanno avendo un discreto successo tra i trend setters: tipo Italia 90, composto da un team di giovani stilisti e creativi torinesi a cui piace customizzare le sneakers con citazioni e loghi presi a prestito da altri brands.

Windbreaker Rosa di Infinite Society Ny

 

Troverà il suo spazio accanto a  big del mercato come Fila, ​​Kappa​, ​New Balance e ​Fred Perry (che si sfidano proponendo tessuti sempre più all’avanguardia, tagli ricercati e motivi che ammiccano a un pubblico di Millenial, gli iperconnessi e Centennial, quelli nati tra il 1997 e il 2010).

Kappa
La collezione di T Shirts di Fred Perry (fotografata alla prima edizione del Maze).
Da non perdere: venerdì 29 giugno ​nell’ex area della Borsa Valori di Torino, alle 17,30, faccia a faccia tra Marcelo Burlon​ di County of Milan (brand molto amato dai trendsetters), un suo outfit nella foto sopra, e Marco Boglione di Basic Net (in rappresentanza di Kappa)

 

Non sarà facile anche per i Big riuscire a distinguersi da brand sempre più emergenti, veloci e iper-attivi come ​Holyland Civilians (da Tel Aviv) e Dreamyourself​, i veri protagonisti della scorsa edizione del Maze Festival, a cui hanno dedicato pagine intere giornali del calibro di Cosmopolitan, Glamour, La Repubblica, La  Stampa e Rolling Stone.  Grande attenzione anche alla galassia dei micro-brands come   Infinite Society ​(da New York), Daomey ​(dall’Inghilterra), ​Mins (Made in Scampia)​, ​Trash and Luxury​, e  il giapponese Mizuno che quest’anno presenterà la nuova collezione di sneakers 90s Athletic, destinata a trasformarsi in un ‘must’ tra i giovani per le forme e pattern iconici ispirati alle imprese sportive dei grandi atleti di quel periodo.  Tra gli appuntamenti al top da non perdere, quello di venerdì 29 giugno ​quando, sempre nell’ex area della Borsa Valori,  alle 17,30, si confronteranno due figure reduci da storie professionali molto diverse tra loro:  lo stilista ​ Marcelo Burlon​, creatore del brand County of Milan (molto amato dai trendsetters) ​e il patron del gruppo Basic NetMarco Boglione, ​in rappresentanza del marchio Robe di Kappa​. Tra gli eventi più curiosi che i modaioli non mancheranno di registrare in agenda, quello di domenica 1 luglio ​​quando sarà possibile customizzazione le proprie sneakers affidandole al collettivo milanese Mundus Hub. In Giappone i modelli di sneakers più all’avanguardia e quindi invidiati, sono proprio quelli personalizzati sostituendo le suole con quelle spesse di para in Vibram che non solo ne aumentano la longevità ma garantiscono  un appeal inconfondibile. Intanto, Jennifer Caudalio, l’ideatrice del Maze Festival, già sta pensando alla prossima edizione,  quando spera di poter avere tra le ‘celebrities’ uno stilista del calibro di Dapper Dan, -conosciuto per il suo stile gangster chic- ma soprattutto per trasformare i suoi capi inserendo loghi di altre griffes, al punto che Gucci (dopo essersi ispirata in modo quasi imbarazzante alle sue collezioni) ha deciso non solo di avviare insieme a lui una collaborazione, ma di dedicargli una boutique di prossima apertura nel quartiere, sempre più alla moda, di Harlem

(Ha collaborato Matteo Tomaino)

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Informativa
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Privacy Policy

Chiudi